Attualità Genova - Lunedì 25 luglio 2011

Porto Antico: Dialogo nel buio, un percorso multisensoriale

di Simona Buscaglia

Genova - «Un'ora che vale un viaggio in un mondo diverso». Con queste parole Edoardo Garrone ha commentato la sua visita a Dialogo nel buio, un percorso interattivo multisensoriale che porta il visitatore in cinque stanze immerse nel buio, con l'aiuto di una guida non vedente. Dopo essere stato inaugurato a Milano, il progetto arriva anche a Genova.

Lo spazio espositivo si trova in piazza Caricamento, di fronte all'Acquario. La struttura misura 260 mq. «A Milano sono stati raggiunti i 500.000 visitatori - dichiara orgoglioso Rodolfo Masto, commissario straordinario dell'Istituto dei ciechi di Milano - aggiungendo all'esperienza della visita guidata anche quella degli happy hour e delle cene al buio, oppure presentazioni di libri».

I cinque ambienti che si incontrano durante il percorso riproducono quelli della quotidianità: «L'obiettivo non è quello di far vivere l'esperienza di un non vedente - afferma Claudio Cassinelli, presidente dell'Istituto David Chiossone Onlus - I ciechi non vedono la luce, ma neanche il buio. L'obiettivo è quello di far vivere ai ragazzi, nella moderna società delle immagini, un'esperienza nuova, rivalutando così gli altri sensi».

L'inaugurazione dello spazio sarà il prossimo 14 ottobre e sarà visitabile fino al primo luglio 2012. Il percorso, che dura 45 minuti, può essere anche un modo per offrire alle persone non vedenti un nuovo e insolito sbocco professionale. Il progetto può essere quindi uno scambio proficuo fra due mondi diversi, ma che non sono poi così lontani.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Prima di domani Di Ry Russo-Young Drammatico U.S.A., 2017 Sam ha una vita perfetta, un ragazzo stupendo e tre amiche fantastiche. Tutto sembra andare per il verso giusto finché non realizza di rivivere lo stesso giorno più volte senza riuscire ad andare avanti. Guarda la scheda del film