Libri Genova - Giovedì 25 febbraio 2010

'L'acquedotto storico di Genova'

Genova - Una storia dettagliata dell'acquedotto storico, ma anche un vero e proprio Street view, una guida dettagliata a canali, ponti, gallerie, dalle prime prese attorno a Molassana fino ai portici di Sottoripa.

L'acquedotto storico di Genova di Luciano Rosselli (Nuova Editrice Genovese, pag 255, 14,50 Eu), non è soltanto il volume che mancava nella biblioteca delle cose della vegia zena, ma è soprattutto in grado di soddisfare la curiosità pratica di chi, zaino in spalla e scarponcini, volesse passare una giornata a percorrere la Grande opera che fino agli inizi del secolo scorso riforniva Genova d'acqua potabile ed energia.

Già autore di un sito web dedicato all'acquedotto, cliccatissimo da cultori e amanti della materia, con il suo libro, Rosselli completa un percorso che è anche una grande passione personale. Classe '56, Rosselli è cresciuto in val Bisagno tra gli imponenti archi dei ponti canale e ne conosce dunque tutti i segreti. Già collaboratore in altre opere legate alla storia e alle tradizioni di Genova, nel suo libro ha profuso anni di energie e ricerche, lo si deduce dai dettagli del suo saggio, ricchi di note d'archivio e integrati da citazioni provenienti da storici illustri come Podestà e Banchero.

Ma è soprattutto l'imponente impianto fotografico a fare del libro molto più di una storia degli acquedotti: più di 360 fotografie che descrivono, praticamente passo dopo passo, l'acquedotto dalle prese attorno Molassana ai vicoli di Genova, attraversando i scenari più vari, dall'atmosfera romanica della pieve di San Siro di Struppa, ad ambienti urbanizzati come Molassana, allo straordinario ponte sifone sul Veilino, un vero e proprio roller coaster idrico che sfida le leggi della fisica, fino a dimostrare, una volta entrati in città, come l'acquedotto sia ancora rintracciabile tra i condomini di via Burlando e costituisca addirittura parte integrante dei portici di Sottoripa.

Straordinario il capitolo sull'acquedotto a Genova: un ritratto di una città completamente diversa, ricca di cisterne, fontane, canali e soprattutto fucine e mulini azionati dall'energia idrica. Pochi o nessuno sa, ad esempio, che la funicolare di Santa Anna, prima dell'elettrificazione, era azionata un tempo da un sistema di contrappesi ad acqua. Oggi, in tempi di Green Economy, rappresenterebbe una perla unica.

Diviso in comodi itinerari di cui svela i particolari, le curiosità ed i segreti, il libro è anche e soprattutto un'opera importante per il futuro: le fotografie e la descrizione accurata delle architetture saranno utilissime per conservare nel tempo questa preziosa opera storica e scoprire o evitare abusi che, purtroppo, anche in tempi recenti, non sono mancati.

Potrebbe interessarti anche: , I miei due cuori nomadi di Omar Rizq: «la mia storia ancora in cammino» , Il Gatto, l'Astice e il Cammello, il racconto natalizio di Valeria Corciolani , Fiera del Libro di Natale 2017 a Genova, tra incontri con gli autori e idee regalo , Février e un caso di coscienza di Simonetta Ronco , Genova mia, la città come non è mai stata raccontata

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Il Vegetale Di Gennaro Nunziante Commedia Italia, 2018 Fabio è un giovane neolaureato che non riesce a trovare lavoro, ormai rassegnato al destino che lo accomuna a tanti giovani italiani come lui. Per questo suo padre e la viziata sorellina lo chiamano "il vegetale"! Guarda la scheda del film