Attualità Genova - Giovedì 24 gennaio 2008

Shoah: le iniziative per non dimenticare

Scrivere o parlare di Shoah non è facile. Spesso i sopravvissuti hanno utilizzato il silenzio per testimoniare l’orrore a cui avevano assistito. Le parole, insufficienti a comunicare l’esperienza del campo di sterminio, con la loro assenza testimoniavano il tentativo di recupero del pudore, di quella dimensione privata che la vita del lager aveva drammaticamente annullato.
Il campo di concentramento – scrive Milan Kundera – è l’eliminazione totale della vita privata. Il silenzio, in quest'ottica, diventa il mattone primo su cui ricostruire la propria esistenza.
Ma chi quest'esperienza non l’ha vissuta ha il dovere di parlare e l’obbligo di ricordare.
Ben vengano quindi la Giornata della memoria e le iniziative ad essa correlate. A Genova e in Liguria, gli appuntamenti in calendario sono molti.

Per iniziare gli appuntamenti istituzionali.
Venerdì 25 gennaio, alle 10.30, seduta solenne del Consiglio Regionale (via Fieschi 15).
Domenica 27 gennaio, alle 09.30, presso il campo israelitico del cimitero monumentale di Staglieno, si terrà un momento di raccoglimento e ricordo da parte delle istituzioni. Alle 11.00 presso il Salone del Minor Consiglio di Palazzo Ducale (piazza Matteotti), saluti delle autorità e cerimonia commemorativa.

Le donne dell'associazione Usciamo dal silenzio, animate da un profondo desiderio di indagine, propongono a Genova diversi momenti di riflessione.
Sabato 26 gennaio alle 15.30, presso la biblioteca De Amicis (Magazzini del Cotone – Area porto Antico), è in programma l’incontro con Giovanna De Angelis, autrice del libro Le donne e la Shoah. La scrittrice analizzerà lo sterminio tramite le lente della ferita di genere.
A seguire, alle 17.30, la Compagnia teatrale Semi Cattivi proporrà lo spettacolo Io gli credo, il cui testo è ispirato alle pagine del diario della superstite genovese Piera Sonnino.
I ritratti di donne sopravvissute ai ghetti e ai campi di sterminio saranno ospitati infine dall’esposizione fotografica Capelli d'oro e di cenere. Donne nell'Olocausto. La mostra sarà visitabile fino a venerdì 1 febbraio 2008.

Se trovare le parole per comunicare in maniera efficace l'olocausto non è cosa facile, come spiegare il genocidio ai bambini? Lo spettacolo La portinaia Apollonia, in scena domenica 27 gennaio, ore 16.00, presso il Teatro della Tosse, prova ad avvicinare i più piccoli al delicato tema della Shoah.
Sabato 26 gennaio alle 20.30, presso la Sala Chierici della Biblioteca Berio (via del Seminario 16), nell’ambito dell’iniziativa Concerto per il giorno della memoria verranno proposte letture di poesie di bambini deportati nel campo di concentramento di Terezin. Proprio alle bimbe di Terezin è dedicata la mostra Il domani negato, che resterà aperta presso Villa Barrili (Carcare) fino a giovedì 3 febbraio.

Ad un anno dalla morte di Emanuele Luzzati, il museo a lui dedicato (Area Porto Antico 6) commemorerà il giorno di domenica 27 gennaio, esponendo nove tavole realizzate per il volume Gli Uomini del Libro di Giacoma Limentani e dieci bozzetti realizzati invece per il film d’animazione Jerusalem di Meir Shalev, che verrà proposto per tutto il giorno nella sala proiezioni.

Nei lager nazisti morirono circa sei milioni di ebrei. Ma in queste fabbriche di morte trovarono fine anche molti dissidenti politici, portatori di handicap, zingari e omossessuali. A questo proposito, L’Arcigay di Genova, presso l’atrio di Palazzo Tursi (via Garibaldi 9), fino a giovedì 31 gennaio 2008 propone la mostra Omocausto - Lo sterminio dimenticato degli omossessuali. Mentre lunedì 28 gennaio, presso la Sala Sivori (salita santa Caterina), proietterà il film Paragraph 175.
Proprio il cinema può essere un ottimo linguaggio per descrivere la disumanizzazione del lager. A questo proposito il Nuovo Cinema Palmaro (venerdì 25 gennaio, 21.00) e il cineclub Nickelodeon (lunedì 28 gennaio, 21.15) propongono la visione del film Train de vie, di Radu Mihaileanu.
Fin qui le iniziative che si svolgeranno nel Comune di Genova.

Ad Arenzano l’A.n.p.i., in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, per la giornata di domenica 27, propone diversi appuntamenti. Alle 10.00, presso il Cinema Italia, si terrà una lettura di brani tratti dalla sceneggiatura del film Shoah di Claude Lanzmann. Alle 20.45, presso l'albergo Miramare, si terrà la presentazione del libro Senza perdere la gioia. A seguire lo spettacolo La storia del Nigher a cura della Compagnia Teatro d’Arte Studio.

A Savona, venerdì 25 gennaio, alle 21.00, presso il Teatro Nuovo di Valleggia (via S. Pietro 14, Quiliano), va in scena lo spettacolo Sotto i quattro anni è gratis, scritto, diretto e interpretato Antonio Carletti. A Ceriale sabato 26 gennaio, presso la tensostruttura di via Tagliasacchi, andrà in scena Sul fondo, spettacolo di e con Gianni Bissaca, tratto da Se questo è un uomo di Primo Levi.
Ad Alassio venerdì 25 gennaio l’Assessorato alla Cultura propone agli studenti della città un'iniziativa di approfondimento della significativa esperienza di confino che segnò per sempre la vita di Carlo Levi.

A Sanremo il Festival dei fiori commemorerà i morti della Shoah, dedicando fino a domenica 27 uno spazio espositivo ai 1000 papaveri rossi di Fabrizio De Andrè.
A La Spezia, nell'ambito del progetto , sabato 26 (10.30) e domenica 27 gennaio (17.00) al Teatro Civico (piazza Mentana 1) andrà in scena lo spettacolo Maus-Mio padre sanguina storia, con la Compagnia degli Scarti.

Da segnalare, infine, il blog di che propone la lettura di una lapide fotografata nei pressi di Triora.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Gatta Cenerentola Di Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Alessandro Rak, Dario Sansone Animazione Italia, 2017 Cenerentola è cresciuta all'interno della Megaride, un'enorme nave ferma nel porto di Napoli da più di 15 anni. Suo padre, ricco armatore della nave e scienziato, è morto portando con sé nella tomba i segreti tecnologici della nave e il sogno di una... Guarda la scheda del film