Incisioni di Jean-Pierre Velly. Un point, c’est tout

Torino

Fondazione Bottari Lattes, via della Rocca 37

 / 

Descrizione

A quasi quarant'anni dall'ultima occasione espositiva torinese, l'opera incisa dell'artista francese Jean-Pierre Velly (1943-1990) viene presentata giovedì 16 febbraio alle ore 18 nello Spazio Don Chisciotte di Torino della Fondazione Bottari Lattes, con un'ampia retrospettiva a cura di Vincenzo Gatti. Una mostra coraggiosa: in un momento in cui la grafica incisa riceve scarsa attenzione, la Fondazione Bottari Lattes vuole riscoprire la forza attuale di una tecnica artistica che fa del segno e della visione in bianco e nero il motore della creazione e della libertà espressiva. 

L'antologica Incisioni di Jean-Pierre Velly. Un point, c’est tout prende il titolo da un lavoro di Velly del 1978 per sottolineare l'elemento distintivo delle sue opere: all'artista bastano un punto o un tratto inciso con il bulino per avviare sulla lastra la creazione di un mondo, ora composto da morbidi nudi femminili, altre volte affollato di resti di urbani naufragi, ora colmo di allucinate sarabande.

La mostra, a ingresso libero, rimane aperta fino al 22 aprile (martedì – sabato ore 10.30-12.30; 15-19) ed è organizzata dalla Fondazione Bottari Lattes (www.fondazionebottarilattes.it) con il sostegno della Regione Piemonte.