Tentative Language, mostra di Francesca Vivenza

Galleria Il Gabbiano Arte Contemporanea

Via Don Minzoni, 53

Vezzano Ligure, La Spezia

0187 733000

Guarda sulla mappa

 / 

Descrizione

25 febbraio | 30 marzo 2017

inaugurazionesabato 25 febbraio 2017, ore 18.00

 

galleria IL GABBIANO arte contemporanea

LA SPEZIA via Nino Ricciardi 15 – 19124 SP | C.P. 33 – 19121 La Spezia

info @ galleriailgabbiano@gmail.com – T 0187733000

t 3338299027 – t 3387909454 – t 3397953399

orariomartedì – sabato 17.00–20.00 | domenica, lunedì e festivi chiuso

ingresso libero | Accessibile autonomamente ai disabili

            

La galleria Il gabbiano della Spezia propone la personale dell’artista italo canadese Francesca Vivenza, dal titolo Tentative Language. Accompagna la mostra un pieghevole con un testo/riflessione dell’artista sul suo particolare modus operandi artistico.

«Da anni, nella mia attività artistica, gioco con le due lingue che uso quotidianamente, inglese e italiano: i loro intrecci sono la forza che guida i concetti con cui costruisco i miei lavori. Preparando questa mostra, Tentativi di linguaggio, mi sono incuriosita dei meccanismi neuro-cerebrali che muovono questo mio metodo e ho deciso di affrontare la scienza che studia il bilinguismo. […]

Dopo le mie ricerche sul cervello bilingue, posso considerare i miei lavori non solo un viaggio nel mondo bilingue, ma anche in parte il risultato di un’esperienza spiegabile in chiave scientifica, in quanto la struttura e la funzione del mio cervello sono modificate da più di quarant’anni di intensa attività dall’uso dell’alternanza linguistica. Comunicare con due lingue quotidianamente aiuta a partecipare, ma forse non ad appartenere, sia al luogo d’origine che a quello acquisito con la nuova residenza. […]».

di Francesca Vivenza                                                              

 

Francesca Vivenza vive e lavora a Toronto, Canada. Il suo lavoro si esprime in forme diverse, da libri d’artista a istallazioni site-specific - che chiama Tentativi di Itinerari - su temi di viaggio, distanza e disorientamento, mettendo in discussione la stabilità di concetti d’identità come comunità, nazione e lingua d’origine.
Nata a Roma nel 1941, Vivenza ha studiato all’Accademia di Brera a Milano e partecipa a mostre internazionali dal 1971. Nel 2011 è stata invitata al Padiglione Italia nel mondo, Biennale di Venezia, Toronto-Venezia.