«Mio marito è violento e non accetta la separazione. Cosa posso fare?»

Violenza sulle donne

Violenza sulle donne © pixabay.com

Una donna chiede aiuto alla Posta del Cuore. La risposta di Antonella Viale: «Cerca il centro antiviolenza più vicino a te. E fatti aiutare dalle donne»

 /  / 

Martedi 10 gennaio 2017

Vuoi scrivere ad Antonella Viale? Clicca qui.

Mi sto separando da mio marito, detenuto da alcuni anni, tossicodipendente e aggressivo. Lui non accetta la separazione e, ora che sta uscendo in permesso, è un continuo chiamarmi e arrivare anche a minacce. Cerco di limitare i contatti, ma abbiamo un figlio insieme e quindi, volere o volare, ci vediamo o sentiamo. Come posso fare?
S.


Cara S.,
temo che tu sappia già quello che puoi fare, perché sono sempre le stesse cose, ma te lo dirò comunque. Se credi, riscrivimi mettendo la tua mail nel testo e ti risponderò in privato. Per prima cosa cerca il centro antiviolenza più vicino, troverai solidarietà, oltre che consigli e assistenza. Ecco il link con tutti gli indirizzi aggiornati. Se puoi permettertelo cerca un avvocato che tuteli te e tuo figlio, anche per questo puoi chiedere al centro. E vai dai Carabinieri. Non aspettare che ci ripensi, potrebbe passare ai fatti e la vostra sicurezza viene prima di qualsiasi altra considerazione.

Fatti aiutare dalle donne
, coraggio,
Antonella

Antonella Viale

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Società & Tendenze La Posta del Cuore