Servizio pubblico: Santoro in diretta streaming e sul digitale terrestre

Servizio pubblico: Santoro in diretta streaming e sul digitale terrestre

Dove vedere la prima puntata della trasmissione finanziata dagli utenti. Ospiti Rizzo, Stella, Travaglio e l'intervista a Lavitola. Titolo: 'Azzerare la casta'

Magazine / Società & Tendenze / Attualità

Giovedi 3 novembre 2011

Azzerare la casta. Questo il titolo scelto da Michele Santoro per il debutto di Servizio pubblico, la sua nuova creatura televisiva - a dispetto del nome realizzata molto lontano dalla Rai - che parte questa sera, 3 novembre, alle ore 21.
Lo spettacolo, concepito secondo l'ormai collaudato schema di Raiperunanotte e Tuttinpiedi, andrà in onda sul web e sul digitale terrestre, attraverso un network di emittenti locali. In Liguria, lo si potrà vedere su Primocanale.

Come già nei suoi precedenti esperimenti di tv 2.0, Santoro ha finanziato la trasmissione attraverso una sottoscrizione pubblica via internet, con l'aiuto di sponsor ed emittenti private: insomma, una sorta di pay per view a scatola chiusa che per funzionare ha bisogno della fiducia cieca del consumatore nello spettacolo che andrà a fruire. Una formula che finora si è rivelata vincente perché, fuori dalle gabbie degli equilibri politici e della par condicio della Rai, restituisce a una consistente fetta di pubblico un programma capace di far registrare ottimi (e proficui) indici di ascolto.
Il programma andrà in onda da Cinecittà, con una scenografia fatta di gru: quelle dove gli immigrati si sono arrampicati per vedere riconosciuti i propri diritti.

Ospiti della prima puntata di Servizio pubblico molti habituè di Annozero come il vignettista Vauro Senesi, Giulia Innocenzi e Marco Travaglio, autore della copertina introduttiva La balla della settimana.
Luisella Costamagna, dopo l'affaire Telese-Porro che l'ha allontanata da La 7, torna dal suo mentore Santoro per dialogare di casta con gli autori del bestseller omonimo Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella.
In studio anche il neo-eletto sindaco di Napoli Luigi De Magistris, l'industriale a suo modo indignato Diego Della Valle e i giornalisti Paolo Mieli e Franco Bechis.

Sulla scorta di quanto già visto su La 7 con Enrico Mentana, anche Santoro realizzerà una video intervista con l'irreperibile Valter Lavitola, mentre per la sezione scoop, l'anchorman di Servizio pubblico manderà in onda la testimonianza di Chiara Danese, la ragazza costituitasi parte civile nella complessa vicenda Bunga bunga.

Di seguito i canali del digitale terrestre dove è possibile seguire la diretta di Servizio pubblico.

Lombardia
Telelombardia (Ch10)

Piemonte e Val d'Aosta
Telecupole (Ch15) e Videogruppo (Ch18)

Liguria
Primocanale (Ch10)

Trentino Alto Adige
Rttr (Ch10)

Veneto
Telenuovo (Ch11) e Antenna 3 Nordest (Ch13)

Friuli Venezia Giulia
Free (Ch17)

Emilia Romagna
Nuovarete s.m. (Ch 73) - Telereggio (Ch 14) - Di.tv (Ch 90) - Telesanterno (Ch18) - Telemodena (Ch15)

Toscana
Rtv (Ch38)

Marche
Tv centro marche (Ch10)

Umbria
Umbria tv (Ch10)

Lazio
Teleroma56 (Ch15) - T9 (Ch13) - Extra Tv (Ch94)

Abruzzo
Rete8 (Ch 10)

Campania
Telecapri (Ch 76)

Molise, Puglia e Basilicata
Telenorba (Ch 10)

Sardegna
Tcs (Ch 13)

Calabria
Videocalabria (Ch10)

Sicilia
Antenna Sicilia (Ch10)

Matteo Paoletti

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Palazzo Ducale Genova

Venerdi 28/11/2014 ore 17:45
Munizioniere

Genova per Rostagno

Con Adriano Sofri, Marco Menduni, Paolo Brogi. A cura di Libera, Arci, Comunità di San Benedetto, Archivio dei Movimenti

Domenica 30/11/2014 ore 17:45
Sala del Maggior Consiglio

Giornata internazionale contro la pena di morte

A cura della Comunità di Sant'Egidio

Martedi 02/12/2014 ore 17:45
Sala del Maggior Consiglio

Nicla Vassallo

Meditazioni filosofiche di Cartesio, conferenza del ciclo Le Meraviglie Filosofiche a cura di Nicla Vassallo, ingresso libero

Mercoledi 03/12/2014 ore 21:00
Sala del Maggior Consiglio

Luca Mercalli

Conferenza del ciclo L’Italia s’è desta? a cura della Fondazione Edoardo Garrone, introduce Giovanna Zucconi, ingresso libero

Google+